DISTURBO DA STRESS POST-TRAUMATICO

Il Disturbo da Stress Post-Traumatico (PTSD) rappresenta la costellazione di sintomi psicopatologici che un individuo può sviluppare a seguito dell’esposizione ad un evento fortemente spaventoso: disastri naturali, guerra, tortura, minacce di morte, incidenti automobilistici, rapina, disastri aerei, malattie a prognosi infauste, lutto complicato o traumatico, essere esposti a eventi traumatici per lavoro (personale di primo soccorso o polizia), traumi relazionali da maltrattamento e/o trascuratezza nell’infanzia, abuso fisico e sessuale nell’infanzia, bullismo. A seguito di un evento così terrorizzante, la persona può sperimentare uno stato di impotenza o congelamento tale per cui il suo cervello comincia ad organizzarsi per funzionare di conseguenza. Oltre al PTSD infatti si possono manifestare sintomi dissociativi come depersonalizzazione e derealizzazione. Per maggiori informazioni riguardo il trattamento di questo disturbo tramite terapia EMDR chiama il numero 3409968150.

INSONNIA

La terapia cognitivo-comportamentale centrata sui principi di igiene del sonno è la terapia non farmacologica più adatta per favorire la riduzione dei classici sintomi dell’insonnia (sonnolenza, paura, ansia, irritabilità, fragilità emotiva). Grazie a questo tipo di trattamento il sonno migliora nel 75-80% dei soggetti con insonnia e permette nel 90% dei casi la riduzione dell’uso di farmaci ipnoinducenti. Si tratta di un intervento psicologico strutturato che unisce diverse tecniche di comprovata efficacia sperimentale e, al contrario dei trattamenti farmacologici, non produce effetti collaterali, conservando il miglioramento dei sintomi nel tempo. Per maggiori informazioni sulle tecniche che utilizzo per contrastare l’insonnia chiama il numero 3409968150.

COPING POWER PROGRAM

Il DSM-5 suddivide i Disturbi del Comportamento Dirompente in Disturbi del Neurosviluppo (come il Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività ADHD) e Disturbi Dirompenti del Controllo degli Impulsi e della Condotta (come il Disturbo della Condotta e il Disturbo Oppositivo Provocatorio). Il Coping Power Program è un programma multimodale per il controllo e la gestione della rabbia nei bambini di età scolare ed è uno dei pochi programmi con caratteristiche di complessità e di provata efficacia nel trattamento dei disturbi del comportamento dirompente in età scolare. Per maggiori informazioni chiama il numero 3409968150.

GESTIONE DELLA RABBIA

La rabbia è una delle sette emozioni di base, si caratterizza per una forte attivazione fisiologica come forma di adattamento ad un importante stress psicologico, relazionale o ambientale. Come tutte le emozioni, anche la rabbia è un’emozione utile, a volte però può essere difficile controllarla. Imparare a gestire la rabbia significa prima di tutto riconoscere le modificazioni fisiologiche del corpo: accelerazione del battito cardiaco, aumento della tensione muscolare, sensazione di calore e irrequietezza. Per maggiori informazioni sui percorsi di autocontrollo chiama il numero 3409968150.

IPOCONDRIA

Le persone che soffrono di ipocondria (Disturbo d’Ansia per la Salute) sono costantemente preoccupate di essere affette da una malattia grave e cercano informazioni rassicuranti riguardo i sintomi che provano. Tipico di questi pazienti è trascorrere gran parte della giornata nel ricercare rassicurazioni su internet o sottoponendosi a diverse visite mediche, che però non portano alla risoluzione dei sintomi. In altri casi, la paura di avere un brutto male blocca queste persone, innescando un meccanismo di evitamento delle normali attività della vita quotidiana. Per informazioni riguardo la terapia cognitivo comportamentale dell’ipocondria chiama il numero 3409968150.

EIACULAZIONE PRECOCE

L’eiaculazione precoce è una disfunzione sessuale dell’uomo, persistente o occasionale, che consiste in un rapido raggiungimento dell’orgasmo (prima, durante o poco dopo la penetrazione) dovuto ad uno scarso controllo dei segnali provenienti dal proprio corpo. Le cause dell’eiaculazione precoce sono, nella stragrande maggioranza dei casi, psicologiche. La terapia comportamentale, in questo caso detta “mansionale”, prevede generalmente la partecipazione di entrambi i membri della coppia, una serie di precise prescrizioni da parte del terapeuta e diversi esercizi da eseguire in sessioni individuali o insieme al partner. Per dettagli e informazioni sulla terapia sessuale contatta il numero 3409968150.

TERAPIA DI COPPIA

La terapia di coppia prevede un percorso dove entrambi i partner decidono di intraprendere un cammino insieme per fronteggiare conflitti, modalità educative discordanti, gelosia e tradimenti, modalità comunicative e relazionali, difficoltà nella sfera sessuale, gestione della prole durante separazione e divorzi. Per affrontare questo tipo di percorso è indispensabile che la coppia persegua degli obiettivi comuni, qualunque essi siano, per questa ragione il primo intervento del terapeuta consiste nella condivisione degli intenti. Per informazioni o per un primo colloquio esplicativo contatta il numero 3409968150.

BALBUZIE

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce la balbuzie come disturbo specifico dello sviluppo, un disordine nel ritmo della parola per cui il paziente sa con precisione cosa vorrebbe dire, ma nello stesso tempo non è in grado di dirlo a causa di arresti, ripetizioni e/o prolungamenti di un suono che hanno carattere di involontarietà. La terapia cognitivo comportamentale è un intervento ampiamente riconosciuto in questo ambito clinico: permette sia di affrontare il vissuto emotivo della persona che balbetta, sia di attenuare i comportamenti secondari di evitamento. A questo approccio affianco la musicoterapia, migliorando la fluenza dell’eloquio e il rilassamento vocale attraverso l’uso del canto e della voce musicale. Per maggiori informazioni chiama il numero 3409968150.

ADHD – PARENT TRAINING TORINO

L’ADHD Parent Training è un percorso di 10 incontri ad esclusiva partecipazione dei genitori di bambini con ADHD. Ogni incontro ha la durata di 90 minuti e prevede: la formazione riguardo le funzioni esecutive e i principi neurobiologici alla base del disturbo, la conoscenza delle caratteristiche disfunzionali e comportamentali del bambino, la comprensione del modello ABC nel comportamento in età evolutiva, l’insegnamento di strategie educative efficaci a casa e a scuola, insieme ad un percorso di reciproco aiuto fra i genitori, attraverso il quale incrementare la consapevolezza del disturbo e indebolire il senso di solitudine di fronte alle difficoltà dei propri figli. La Terza Edizione è in partenza il 21 marzo, per iscrizioni chiamare il numero 3409968150.

DISTURBI DI PERSONALITÀ

La personalità può essere definita come una complessa combinazione di temperamento, pensieri, emozioni e comportamenti. Questa fondamentale componente della psiche inizia a formarsi durante l’infanzia, attraverso un delicato incastro tra fattori ereditari e ambientali. Nello sviluppo tipico, i bambini imparano a interpretare con precisione i segnali sociali e a rispondere in modo appropriato alle necessità della vita quotidiana. In caso contrario è possibile che si generi un Disturbo di Personalità. Secondo il DSM-5 queste caratteristiche combinate fra loro possono dare origine a 10 diverse tipologie di disturbo della personalità, ognuna delle quali prevede: pensiero distorto, risposte emotive problematiche, eccessiva o ridotta regolazione degli impulsi, difficoltà interpersonali.